20.7.2020 – Acqui Terme (Alessandria), è località termale già rinomata in epoca romana per le sue acque fumanti, incastonata come un raro gioiello tra vigneti e paesaggi riconosciuti nel 2014 Patrimonio Mondiale UNESCO, per la loro bellezza mozzafiato, nel territorio dell’Alto Monferrato, ricco di suggestioni ambientali, paesaggistiche, artistiche ed eno-gastronomiche.
 
Gli imponenti resti dell’acquedotto romano che si stagliano lungo il corso del fiume Bormida testimoniano come l’acqua sia sempre stato l’elemento vitale di questa città, che offre ai suoi visitatori un’invidiabile combinazione di benessere, arte, cultura, storia, eccellenze gastronomiche, charme ed accoglienza Italiana che la rendono una destinazione unica ed accattivante.

Acqui Terme offre ai suoi visitatori un’invidiabile combinazione di benessere, arte, cultura, storia, eccellenze gastronomiche, charme ed accoglienza Italiana.
Vi invitiamo a scoprire tutto quello che Acqui Terme offre ed a visitare i monumenti e i siti della città, in un percorso di arte, storia, cultura a testimonianza del suo glorioso passato.

ACQUI IN PALCOSCENICO

La ripartenza del ‘dopo Covid’ ha consentito di riproporre il festival in un’edizione rivista e rivisitata, secondo le esigenze delle nuove regole dettate dalla pandemia.

Prima novità il luogo, che dal Teatro Verdi di Piazza della Conciliazione, si sposterà al Palazzo dei Congressi in zona bagni, che con i suoi ampi, bellissimi spazi, consentirà di rispettare quella distanza tra gli spettatori e quelle regole che disciplinano le Entrate e le Uscite, difficilmente realizzabili nel grande spazio del Verdi.

Anche il programma è stato in parte modificato, rispettando le distanze di legge tra gli Artisti o, come nel caso della Compagnia EgriBiancoDanza, dove il coreografo presenta in anteprima per il festival, una novità in cui i danzatori, indossano costumi che utilizzano le mascherine…..in modo creativo!

Per quanto riguarda le date, ad Acqui, si è cercato di concentrare il tutto in due intensi fine settimana in modo da ottimizzare la fruizione della manifestazione da parte del pubblico, chiamato in alcune occasioni a prendere parte attiva allo spettacolo. Invariato invece il calendario delle serate nelle Terre del Monferrato.

Un evento  particolare…. nel Chiostro del Duomo, gentilmente concesso, una serata- incontro con la Danza BUTOH di e con Ambra Gatto Bergamasco, che prevede un workshop alle 18,30 e lo spettacolo alle 21.

Dal 16 luglio al  5 agosto dunque, prende il via il festival che negli anni è divenuto un punto di riferimento per la danza in Piemonte.

INFO TURISTICHE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here