22.7.2020 – La riapertura dei Nidi e delle scuole dell’infanzia, a settembre, crea qualche preoccupazione in più rispetto al ritorno a scuola dei bimbi più grandi.

Nella fascia d’età 0-6 è più difficile far comprendere le regole che impongono il “distanziamento”. I bimbi si scambiano i giochi, si toccano, spingono, abbracciano. Occorre perciò inventare un’organizzazione degli spazi giocosa, che induca i bimbi a farlo con piacevole naturalezza.
La sfida è immaginare una strutturazione degli spazi nei quali sentirsi a proprio agio. Quindi distanziamento e gruppi di massimo cinque bimbi più educatore devono tradursi in situazioni suggestive nelle quali i bimbi individuino lo spazio in cui stare con naturalezza.

Un esempio dal gioco
“tana per me”

Riprendendo il gioco di cortile “Tana per me” si può pensare a un tappeto che rappresenti il territorio individuale, le cui dimensioni corrispondano allo spazio necessario per il giusto distanziamento, quando accostato agli altri. Un foro strategicamente posizionato nel tappeto ospita una morbida “tana”: abbastanza chiusa e alta per proteggere ed individuare uno spazio privato; abbastanza bassa e aperta per guardare fuori e sentirsi insieme agli altri.
Deve essere una proposta semplice, morbida, accogliente: guidato dai diversi colori delle “tane” il bimbo individua la sua, e le regole del decreto magicamente si trasformano nelle “regole del gioco”. Tutto deve essere facile da gestire e sanificabile seguendo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità.

AZ Scuola la propone ai Nidi e alle scuole dell’infanzia in una versione molto gradevole, perché difendersi dal virus diventi, semplicemente e per davvero, un gioco da ragazzi.

Per ricevere maggiori informazioni e richiedere un preventivo, WhatsApp 380 2141436 oppure e-mail info@azscuola.eu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here